Bio ALTI e BASSI

novembre 23rd, 2009

Alti_e_BassiGli ALTI & BASSI sono un gruppo vocale nato nel 1994 a Milano. Il loro nome è legato al fatto che a cantare le note basse era il più alto di statura mentre la voce che riusciva a toccare le note più alte proveniva dal più basso del gruppo. Da quel giorno i loro progetti sono sempre stati contraddistinti da una sorta di contrapposizione “alto – basso”: la loro musica è infatti d’alta ispirazione, ma nei loro concerti non manca mai l’aspetto più popolare, quell’ironia che da taluni può esser definita “bassa”.

Gli ALTI & BASSI sono: Alberto Schirò, Andrea Thomas Gambetti, Diego Saltarella, Filippo Tuccimei e Paolo Bellodi.

Da sempre così: 5 timbri molto differenti tra loro, ma che riescono ad ottenere un unico impasto omogeneo. Intonazione e grande cura per i dettagli sono sicuramente parte dei loro punti di forza, assieme alla scelta di un repertorio che non si sbilancia mai su un genere in particolare e che si arricchisce di elaborazioni vocali scritte e cucite appositamente per loro.

Gli ALTI & BASSI sono stati ospiti di stagioni concertistiche importanti in Italia e all’estero, come ad esempio I Pomeriggi Musicali di Milano, la Stagione Concertistica del Teatro Rossini di Pesaro, Voice Mania a Vienna, Vokal Total a Graz, l’Accademia Filarmonica di Messina e quella romana, dimostrando che il genere musicale “a cappella” ha radici colte, appartenenti ad esempio alla grande tradizione canora del ‘500, alle quali gli Alti & Bassi sono riusciti ad attingere in maniera estremamente attuale, contaminandole cioè con gospel, spiritual, jazz, swing e altri generi del ‘900.

Il loro primo album (note di copertina a cura di Virgilio Savona e Lucia Mannucci del Quartetto Cetra)  “Il Mito Americano” risale al 1998 e vede la musica americana, dalle radici degli spiritual e dei gospel fino al jazz e allo swing degli anni 50, come principale ispiratrice. Renato Carosone ha citato, nella sua autobiografia, l’originalità della versione a cappella di “Tu vuò fà l’americano” degli ALTI e BASSI.

Il secondo, “Il Favoloso Gershwin” del 2001, rendeva omaggio a George Gershwin, compositore di riferimento per tutti gli artisti del dopoguerra, come ad esempio Lelio Luttazzi (che ha presentato il disco) e i Cetra (che regalarono agli ALTI & BASSI la partitura originale del brano che dà il titolo all’album).

Il terzo “Take Five” del 2002 (note di copertina a cura di Franco Cerri), potremmo definirlo “di passaggio”, per l’eterogeneità del progetto che si riversa su proposte molto connotate sul profilo jazzistico.

Infine il quarto album del 2005, “Medley” (note di copertina a cura di Paolo Conte) nel quale gli ALTI & BASSI si domandano quali musiche si possano ricordare del ‘900 spaziando, attraverso una serie di “medley”, tra le indimenticabili colonne sonore dei film, dei musical, dei cartoni animati.

Gli ALTI e BASSI vincono il Premio Quartetto Cetra nel 1998 e il Premio Carosone nel 2006.

Scarica la Brochure 2013


Scrivi la tua dedica, manderemo il tuo invito speciale per ascoltare sul sito la canzone "Io ho in mente te" e leggere il tuo messaggio!

Crea la tua dedica »

ti scrive...

La tua dedica é stata inviata con successo!

Powered by WordPress   |   Using Bluebird theme by Randa Clay   |   Copyright © Io ho in mente te!   |  Top
Crediti