I nostri illustri ospiti

dicembre 4th, 2009

Ma avete sentito gli assoli dei nostri ospiti? che musica ragazzi! quale onore per noi!

Pensateci bene: come al solito, agli ALTI e BASSI, piace giocare con le contrapposizioni della vita. Non solo l’inversamente proporzionale delle voci (chi è alto ha la voce da basso, chi è basso di statura ha la voce acuta), ma anche l’idea di presentare qualcosa di serio giocando con la goliardia, l’idea di fare una copertina in un modo e di stravolgerlo sul retro. Tutti i nostri album hanno un fronte e un retro:

Il Mito Americano (1998)

Ne Il Mito Americano (1998) siamo i “soliti sospetti”, vestiti casual in copertina. Sul retro noi stessi, vestiti eleganti, ci autoaccusiamo del delittio.
Il Favoloso Gershwin (2002)Ne Il Favoloso Gershwin (2001) siamo i 5 microfoni, dalle differenti altezze, in copertina. Sul retro gli spinotti seguono analogo trattamento.

coptake5bisIn Take Five (2002) mancano 5 cioccolatini in copertina. Sul retro potete scoprire “chi ha mangiato la cioccolata”! Non solo, ogni cioccolatino ha un legame con uno dei 5 sensi.
cop_medleyIn Medley (2005) siamo raffigurato in una serie di tasselli scomposti. Che trovano senso e si ricompongono sul retro, esattamente come il contenuto del disco: una serie di brevi frammenti musicali che si riuniscono in un medley dedicato ad un autore, au un gruppo, a un genere.
Anche in IO HO IN MENTE TE esiste una contrapposizione, che va ben oltre alla grafica del disco. Qui le idee ci escono dalla testa in copertina, mentre sul retro ci rendiamo conto che, anche cercando di trattenerle, non fanno a meno di uscire e diffondersi (che è un po’ ciò che ci auguriamo di questo nostro progetto artistico). Ma all’interno dell’album la presenza dei 6 illustri ospiti rappresenta l’ennesima contrapposizione.

Pensate ad una canzone: normalmente è costituita da una “base” realizzata da strumenti che realizzano l’armonia, mentre la melodia è affidata ad una voce.
In IO HO IN MENTE TE, in sei brevi assoli, avviene l’esatto contrario.
La base è affidata alle voci, che realizzano l’armonia di sostegno, mentre la melodia è nelle mani, nelle note e nel cuore di uno strumentista.

Grazie quindi a Emilio Soana (tromba), Lino Patruno (Banjo), Bruno De Filippi (armonica), Franco Cerri (chitarra), Nando de Luca (pianoforte) e Andrea Dulbecco (vibrafono) per aver accettato con entusiasmo e simpatia di affiancarci in questo nostro viaggio musicale negli anni 60 / 70. Grazie a loro la nostra musica si arricchisce del loro talento e IO HO IN MENTE TE… ha una marcia in più.

Cosa ne pensate della nostra idea? quale assolo avete apprezzato maggiormente? Siamo curiosi di conoscere la vostra opinione!


Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

Name (obbligatorio)

Email (obbligatorio)

Sito web

Speak your mind

Scrivi la tua dedica, manderemo il tuo invito speciale per ascoltare sul sito la canzone "Io ho in mente te" e leggere il tuo messaggio!

Crea la tua dedica »

ti scrive...

La tua dedica é stata inviata con successo!

Powered by WordPress   |   Using Bluebird theme by Randa Clay   |   Copyright © Io ho in mente te!   |  Top
Crediti